impressioni sulla passione della fotografia e non solo

impressioni sulla passione per la fotografia e non solo

venerdì 1 agosto 2014

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo

di Fabio Foggetti

A seguire due film per nulla leggeri com La Guerra dei Mondi e il magnifico Munich, Spielberg si prende una pausa di tre anni per poi tornare al cinema con uno dei suoi eroi più famosi, Indiana Jones. 
Harrison Ford, attempato ma in gran forma, riprende i panni del famoso archeologo, per la quarta volta, in una pellicola a tratti molto molto imbarazzante.
A sentir Spielberg quanto realizzato è per lo più un favore all'amico Lucas, non essendo lui stesso molto convinto della trama. E questo si vede. 
Non è Harrison Ford che non funziona, lui ci prova anche, giocando con l'età avanzata del suo personaggio, quello che non va è altro.
E non mi riferisco a scene ormai celebri come quella della bomba e del frigorifero o quella di Mutt che fa Tarzan tra le liane. Quelle ci stanno proprio in un film che fa il verso a certi B-movie di epoca passata. Io ho adorato l'atmosfera che si respira, sequenze che vanno anche oltre l'assurdo, che strappano un sorriso, a volte perplesso, ma pur sempre divertito. 
Il problema sta nella sceneggiatura, quasi assente, priva di qualsivoglia tensione se non nella pregevole parte iniziale e con comprimari dalla caratterizzazione nulla o troppo troppo stereotipata.
Per questo del film salvo poco, la sufficienza abbondante la porta a casa perché rivedere Indy dopo tanti anni è stato un vero piacere e perché ci sono singole scene davvero affascinanti. 

Voto 6,5 che diventa un 7 su imdb

giovedì 31 luglio 2014

Munich

di Fabio Foggetti



Film spiazzante, profondo, toccante e duro. Munich (2005) ci racconta un pezzo di umanità, mettendola in scena attraverso le convinzioni e poi i dubbi e gli incubi di un uomo solo, confrontandolo con le paure e le violenze di due "popoli". Il vestito da thriller con cui viene abbellita la storia è eccellente, ma quello che c'è sotto si vede benissimo e, in alcuni momenti, fa rimescolare le viscere. C'è tutto ciò in cui Spielberg è maestro e anche di più. Vorrei dire tanto di più, ma Munich va visto. E' un film violento, sono giorni che mi chiedo cosa scrivere, quali riflessioni portare qui ma non riesco, trovo superfluo fare chissà quali analisi. Tecnicamente siamo ai soliti eccellenti livelli, musica, attori, fotografia, montaggio. 
Il mio voto, dato su imdb anni fa all'uscita dal cinema, fu 10, dopo la revisione di questi giorni ho deciso di non cambiarlo.

sabato 19 luglio 2014

Sensational Umbria: Steve Mc Curry a Perugia

di Fabio Foggetti


la ragazza afgana
Quest'anno sono stato qualche giorno in Umbria per visitare una terra per me nuova. Solo quatto giorni di luoghi, persone e cibo meravigliosi. Davvero, non pensavo. Tutti ne parlano bene dell'Umbria, ma scoprire questi pregi di persona ha tutto un altro sapore.
Di particolare rilevanza è stata la mostra Sensational Umbria, un'esposizione di fotografia di Steve McCurry, tipo il fotografo de "la ragazza afgana" se non lo conoscete. 

Arrivato a Perugia ho "notato" enormi cartelloni segnalare l'evento. Commosso da cotanta fortuna non ho mancato di andare a gustarmi le immagini di un grandissimo della fotografia. 
Confesso che partivo un po' prevenuto, anni fa a Milano ero stato ad una mostra di McCurry a dir poco strabiliante, sia nei contenuti che nell'allestimento. Un evento, e non esagero, commovente. Non sapevo che cosa avrei trovato a Perugia, sopratutto in termini di presentazione degli scatti.

Baffo McCurry e la "ragazza umbra"
La mostra è divisa in due location e, se a Palazzo Penna non mi sono particolarmente entusiasmato, l'allestimento presso l'Ex Fatebenefratelli, il più numeroso in termini di fotografie, è anche incredibilmente coinvolgente. davvero un viaggio emozionale e visivo dentro all'Umbria di McCurry. Umbria che avrei visitato nei giorni successivi riportando a casa solo scatti di infinita banalità. Grazie Maestro, grazie per avermi rovinato il viaggio fotografico che avevo programmato. Sei troppo bravo. Pure a trovare le ragazze, perché, tornando serio, la "ragazza umbra" è davvero mozzafiato.

Andate, la mostra rimarrà allestita fino ad ottobre.