impressioni sulla passione della fotografia e non solo

impressioni sulla passione per la fotografia e non solo

martedì 2 giugno 2015

Pavia


di Fabio Foggetti

Pur vivendoci vicino non ho mai visitato Pavia, qualche visita di passaggio, ma mai nulla di attento.
Ne ho approfittato ieri, ho trascorso qualche ora a piedi per la città e ne sono rimasto affascinato. Peccato per le chiese non accessibili (senza orari di accesso esposti), l'orto botanico chiuso (senza alcun avviso), un mostra all'università anch'essa chiusa (nonostante fosse segnalata come aperta tutti i giorni) e il meraviglioso castello anch'esso chiuso (tranne l'interessante mostra di pittura)!

Insomma se vogliono scoraggiare i turisti in un giorno infrasettimanale hanno fatto un lavoro egregio!

Nonostante ho lasciato la città col desiderio di tornarci presto, per vedere ciò che ho perso, per conoscerne un po' di più la storia e per viverne anche i parchi. Insomma, se siete in zona giro consigliatissimo.









giovedì 9 aprile 2015

Il Parco e il Treno

di Fabio Foggetti


Questo blog prima non aveva certo una struttura granitica, ora è proprio un pezzo di argilla.
Era mia intenzione riprendere la macchina fotografica tra le mani, finalmente è successo, nella più classica gita di Pasquetta, in mezzo agli animali del parco safari di Natura Viva, presso Pastrengo. Ma cosa c'entra il treno del titolo? Bè, oggi, tornano da Milano, ho incontrato una persona per la seconda volta. La prima anni fa, proprio per merito della fotografia. Un'ora di conversazione piacevole, anche se non sempre gli argomenti lo sono stati. Ho avuto l'impressione di trovarmi davanti ad un uomo sincero che, grazie ai social network, non avevo mai del tutto perso, per quanto il legame fosse solo superficiale. Un conoscente diciamo, anche meno, ma pronto a parlare come se il tempo non fosse passato. Bè, tra le altre cose si è parlato di fotografia, di come sia una passione che va e viene, di come a volte gli altri impegni, anche bellissimi, ti fanno mettere da parte la macchina fotografica. Ma spesso riprenderla in mano è davvero appagante.

Ecco, a Pastrengo ho ripreso tra le mani la Nikon D200, con il Nikkor 70-210 di cui, mannaggia, ho perso il tappo!
Ne sono usciti alcuni animali. Niente di che, ma, come spesso succede, quello che conta sono il divertimento e i ricordi.